Al Cuore dell'ACT. Principi RFT e Terapie Esperienziali

Workshop Al Cuore dell'ACT. Principi RFT e Terapie Esperienziali

Workshop ACT/RFT

Palermo, 3 Aprile 2020 – La CBT-process based è una corrente che si sta sviluppando negli ultimi anni nel mondo delle terapie cognitivo comportamentali. La CBT-process based offre interventi processuali, idiografici e cuciti su misura sulla persona, su solide fondamenta empiriche. L'Acceptance and Commitment Therapy (ACT) è una terapia cognitivo comportamentale basata sui processi.

Il workshop ha lo scopo di andare dritto al cuore dell'ACT: impareremo ad utilizzare in modo flessibile i principi della Relational Frame Theory (RFT) all'interno del contesto relazionale della terapia.

Nel corso del workshop il dott. Matthieu Villatte, autore del libro "Mastering the Clinical Conversation", che ha tradotto i principi RFT in essenziali operazioni cliniche utili per offrire una terapia veramente esperienziale al di là dell'orientamento teorico del terapeuta, ci presenterà gli sviluppi più recenti del suo modello clinico. Saranno presentati i principi essenziali di una psicoterapia basata su RFT, e come usare i frame in modo consapevole per fare assessment, per motivare al cambiamento, per promuovere azioni di valore e sviluppare compassione verso di sé.

L'evento, patrocinato da ACT-Italia e IESCUM, si tiene a Palermo Venerdì 3, Sabato 4 e Domenica 5 Aprile 2020 presso CNR - Area della Ricerca di Palermo, ed è aperto a psicologi, medici e studenti di psicologia e medicina, indipendentemente dal modello teorico di riferimento e dal tipo di utenza e setting in cui operano.
Non è inoltre necessaria alcuna conoscenza preliminare sulla Relational Framen Theory.

Negli anni il panorama cognitivo-comportamentale è stato caratterizzato dall'emergere di una molteplicità di modelli di terapia. Tra questi l'ACT è uno degli interventi che ha contribuito maggiormente ad innovare il mondo della psicoterapia.

L'ACT rappresenta un intervento processuale e transdiagnostico ricco di strategie di tipo esperienziali, ma che alle volte rischiano di essere giustapposte in modo poco naturale e funzionale per il paziente. Andare al cuore dell'ACT significa utilizzare in modo flessibile in principi della Relational Frame Theory (RFT) all'interno del contesto relazionale della terapia.

Il workshop sarà tenuto da Matthieu Villatte, clinico che ha contribuito a tradurre la Relational Frame Theory (RFT) in essenziali principi e utili operazioni cliniche da poter inserire all'interno del proprio stile terapeutico allo scopo di offrire interventi esperienziali in un contesto di relazione e di conversazione naturale. Tali principi potranno essere inseriti all'interno del proprio modello terapeutico indipendentemente dal modello teorico di riferimento.

Nel corso del workshop i partecipanti avranno modo di comprendere gli aspetti centrali della RFT da una prospettiva squisitamente clinica e in una modalità pratica ed esperienziale.

Verrà presentata una modalità di gestione della relazione e di conduzione del colloquio che:

  • promuove il contatto con l'esperienza del paziente e la sensibilità al contesto, operando per integrazione di esperienze piuttosto che per sottrazione;
  • aiuta a riconoscere gli effetti della rete simbolica del paziente e del terapeuta, che possono favorire la fusione cognitiva, l'evitamento esperienziale, la perdita di contatto con il momento presente, riducendo la focalizzazione su una prospettiva di sé ristretta;
  • promuove lo sviluppo della coerenza funzionale favorendo una maggiore connessione tra le azioni del paziente e del terapeuta con i rispettivi valori personali.
  • promuove la compassione ampliando la prospettiva su di sé, sulla propria storia e sugli altri.

Sarà allenata una modalità di conversazione naturale che rafforzerà la relazione terapeutica e le strategie per adeguare metafore ed esercizi esperienziali all'interno del colloquio.

Le attività pratiche includeranno:

  • Dimostrazioni di interazioni cliniche dal vivo
  • Visione di video di colloqui
  • Role-play
  • Esercizi esperienziali
  • Allenamento di micro-abilità
  • Scambio di feedback
  • Generalizzazione delle abilità apprese nella propria pratica clinica quotidiana

Per il workshop è prevista traduzione dall'inglese all'italiano.

Il Trainer

Matthieu Villatte, PhD, è psicologo clinico, trainer e ricercatore di Seattle, WA - USA. Dopo la laurea e il dottorato in psicologia clinica in Francia, si è trasferito negli USA nel 2010 per una borsa di studio post-doc all'Università del Nevada, Reno, sotto la guida di Steven C. Hayes. Ha lavorato come Assistant Professor in psicologia clinica presso l'Università della Louisiana e presso l'Evidence-Based Practice Institute di Seattle.

Villatte è un ACT peer-reviewed trainer riconosciuto dall'ACBS. Ha svolto oltre un centinaio di training sull'uso clinico della RFT negli Stati Uniti, Canada, Australia-Nuova Zelanda, Sud America ed Europa. Negli ultimi anni ha anche eseguito decine di corsi on line che hanno riunito partecipanti provenienti da tutti i continenti.

È inoltre autore di diversi articoli scientifici e pubblicazioni, come "Mastering the Clinical Conversation", pubblicato per Guilford Press nel 2015.

Luoghi e orari

L'evento si svolge a Palermo presso l'Aula Cocchiara del CNR - Area della Ricerca di Palermo, in via ugo La Malfa 153, Venerdì 3 e Sabato 4 Aprile, dalle 9:00 alle 18:30 e Domenica 5 Aprile 2020, dalle 9:00 alle 17:00.

Come partecipare

L'evento è a numero chiuso ed è diretto a psicoterapeuti, psicologi e medici, studenti e laureandi in psicologia e medicina.

Per l'iscrizione all'evento è richiesta la compilazione del modulo qui sotto riportato, unitamente al versamento della quota di iscrizione a mezzo bonifico bancario.

Compilato il modulo di iscrizione, la Segreteria vi invierà un messaggio email contenente l'identificativo della vostra iscrizione e le coordinate bancarie per il versamento da eseguire entro 3 giorni al fine di perfezionare la vostra iscrizione.
All'atto del versamento, inviare alla Segreteria copia della ricevuta del versamento, secondo le istruzioni che riceverete.

Per l'accesso al Seminario si dovrà esibire al banco accoglienza copia del messaggio email ricevuto al momento dell'iscrizione.

Quote di iscrizione

Le quote di partecipazione riportate di seguito vanno intese IVA inclusa, ove applicabile.

Sono previste quote di partecipazione agevolate per studenti universitari, ex allievi e docenti dell'Istituto Tolman e soci ACT-Italia e CBT-Italia.

È prevista inoltre un'agevolazione di 55€ per i partecipanti che si iscrivono entro Domenica 16 Febbraio 2020.

Partecipante Quota di iscrizione Quota iscrizione anticipata
Allievi Istituto Tolman in corso* € 55 € 55
Ex allievi Istituto Tolman € 245 € 190
Docenti Istituto tolman € 245 € 190
Studenti universitari in psicologia o medicina € 175 € 120
Professionisti psicologi, medici o psicoterapeuti € 345 € 290
Soci ACT-Italia e CBT-Italia € 245 € 190

(*): Quota per traduzione dall'inglese

Pranzo sociale

L'Istituto propone inoltre il pranzo sociale: per chi lo desiderasse, è possibile consumare i pasti dei tre giorni nella stessa struttura in cui si tiene l'evento, per discutere e confrontarsi insieme a docenti e colleghi sui temi trattati nel corso del workshop.

Chi desiderasse partecipare ai pranzi sociali lo può segnalare nel modulo di iscrizione. La quota di partecipazione è di 20€.

Purtroppo per ragioni logistiche non sarà possibile accettare adesioni ai pranzi sociali nel corso dell'evento.
Si segnala inoltre che durante l'evento il "Bar Bouvette" del CNR sarà chiuso.

È possibile iscriversi all'evento fino al giorno 1 Aprile 2020 o comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili. In caso di mancata partecipazione la quote di iscrizione non sono rimborsabili.

Articoli e libri consigliati

Per approfondire:


Fill out my online form.